Questo eBook contiene i due contributi del Call for papers sul culto, la santità e le religioni, iniziativa della casa editrice Tempovissuto. Il primo contributo è di Annalisa Catania, dal titolo "La casa hindu: pratiche cultuali delle donne mauriziane a Palermo"...

Agiografia e religione

Agiografia e religioneAgiografia e religione

Maria Pia Pagani, Annalisa Catania

Anno: 2013
Genere: Saggistica
Formato: eBook (.pdf)
Pagine: 60

Questo eBook contiene i due contributi del Call for papers sul culto, la santità e le religioni, iniziativa della casa editrice Tempovissuto. Il primo contributo è di Annalisa Catania, dal titolo “La casa hindu: pratiche cultuali delle donne mauriziane a Palermo”. Al suo interno, l’autrice affronta il rapporto tra identità e religione, con particolare attenzione agli usi e ai costumi religiosi della comunità mauriziana induista di Palermo. Il secondo contributo, dal titolo “Una miracolosa performance nel teatro popolare russo”, è stato scritto da Maria Pia Pagani. L’autrice, premettendo un commento storico-letterario, propone la prima traduzione italiana della narrazione in versi “Vavila e i giullari”.

Scarica gratis questo eBook e ricevi i nostri aggiornamenti:

Rispettiamo la normativa sulla Privacy

Le autrici

Maria Pia Pagani è docente di Letteratura Teatrale e di Discipline dello Spettacolo all’Università di Pavia. Dottore di ricerca in Filologia Moderna, è autrice di parecchi saggi scientifici sul teatro nell’Europa Orientale, i “folli in Cristo” della tradizione bizantino-slava, l’arte di Eleonora Duse. Ha pubblicato le monografie: Le maschere della santità. Attori e figure del sacro nel teatro antico-russo (2004, Premio Cesare Angelini Sezione Giovani), I mestieri di Pantalone. La fortuna della maschera tra Venezia e la Russia (2007, Premio giovani per studi e ricerche sulla Cultura Popolare Veneta), Un treno per Eleonora Duse (2008).
Ha curato la prima edizione italiana de I santi dell’antica Russia (2000) di Georgij Fedotov, e il volume Starec Afanasij. Un folle in Cristo dei nostri giorni (2005). Ha collaborato all’edizione italiana de L’Apocalisse (2005) del regista Andrej Tarkovskij, con prefazione di Mario Luzi.
È la traduttrice italiana del medico scrittore Michail Berman-Cikinovskij. Nel 2006 ha ricevuto il Premio Internazionale “Foyer des Artistes” per i suoi studi e le sue traduzioni di letteratura teatrale dell’Europa Orientale.
Dal 2010 è membro della giuria del Premio Letterario Italo-Russo “Raduga”.

Annalisa Catania nasce ad Alcamo, provincia di Trapani, nel 1986. Si laurea, con lode, in Educatore Interculturale presso l’Università di Palermo nel 2010, con una tesi dal titolo La Rete: luogo di visibilità per soggetti invisibili. Presso la stessa università consegue la laurea magistrale in Scienze Pedagogiche, con pieni voti e lode, presentando una tesi dal titolo Cybergrazia: quando la religione incontra i nuovi media.
Nel 2007 lavora come educatore in una scuola dell’infanzia e primaria di Palermo, in cui approfondisce il suo interesse per i contesti multiculturali. Impegnata da anni nel volontariato sociale, comincia nel 2005 a prestare servizio come collaboratrice e membro attivo del Centro Caritas di Alcamo. Nel 2010 svolge attività di volontariato come insegnante nel corso di alfabetizzazione di lingua italiana per bambini e adulti stranieri, organizzato dall’Unitre di Alcamo.
Attualmente sta svolgendo una ricerca empirica nel territorio palermitano sui costumi indomauriziani e il modo in cui questi subiscono modifiche a causa del percorso migratorio. Collabora con l’Associazione Shiv Shakti G. K. M. di Palermo.

Lascia un Commento