L'eBook raccoglie le opere di Gianpiero Grossi esposte nella mostra virtuale di Tempovissuto "I figli dell'Uomo", che si è svolta all'inizio del 2013. 13 sono le opere che ritraggono i volti dei bambini...

I figli dell’Uomo

I figli dell'UomoI figli dell’Uomo

Gianpiero Grossi

Anno: 2013
Genere: Arte
Formato: eBook (.pdf)
Pagine: 21

«Lasciate che i bambini vengano a me»: così Gesù chiedeva ai suoi discepoli che i fanciulli non fossero allontanati da Lui; in loro dimora la semplicità; dietro ogni sguardo, ogni sorriso si nasconde la meraviglia del creato. Le emozioni che traspaiono dal loro viso rendono tangibile la mano del Padre che li accoglie, perché dimenticati da un mondo di adulti che ha perso il senso e la dimensione dello spirito.
Questo eBook propone le opere realizzate da Gianpiero Grossi, ed esposte durante la mostra virtuale I figli dell’Uomo, legate all’aspetto primario e fondamentale dell’esistenza: il rapporto tra padre e figlio, tra il creatore e la sua creatura. Il Padre di cui si parla non è solo l’essere che genera la vita, il genitore in cui ognuno può riconoscersi, ma anche, e specialmente, Colui che ha creato ogni individuo imprimendo dentro di lui un’amorevole firma.
I volti raffigurati nelle tavole sono quelli dei figli dell’uomo, non solo inteso come essere vivente, ma anche come frutto di un’opera ancor più grande, che rappresenta il principio e la ragione del nostro trovarci al mondo.

Scarica gratis questo eBook e ricevi i nostri aggiornamenti:

Rispettiamo la normativa sulla Privacy

L’autore

Gianpiero Grossi (1957) ha frequentato il liceo artistico di Latina e si è specializzato in scenografia all’Accademia di Belle Arti di Roma. Ha esposto le sue opere in numerose mostre. Dal 1982 al 1999 ha prestato servizio come volontario presso una comunità cristiana per il recupero di tossicodipendenti. Dal 1999 al 2004 ha lavorato come operaio presso una ditta che si occupa di scavi archeologici e restauro.

L’artista è fermamente convinto che il proprio talento non sia nient’altro che un dono elargito da Dio per rendere manifesta la Sua bellezza, non solo da utilizzare come fonte di ispirazione e riflessione, ma anche per dare voce a chi non ne ha, come gli orfani e i poveri. Lui stesso definisce lo scopo della propria arte un «rendere visibile non la propria persona, ma Cristo in essa».

Lascia un Commento